Alessandra

Alessandra… scopriamola!
____________

Alessandra era una persona speciale, che ha fatto di tutti noi persone speciali. Voglio scriverne per renderle omaggio, per ricordarla a quanti l’hanno consosciuta o solo incrociata con lo sguardo.

Era una persona ricca, sotto tanti punti di vista: ricca di sensibilità, di gioia, di saggezza, di creatività, e, affrontando la vita con coraggio, passione, forza e intensità, ci faceva ridere e piangere. Non c’è mai stato nessuno che, dopo averla conosciuta, non ne sia rimasto colpito… ti faceva provare emozioni, sentimenti, ti insegnava ad amare.

Lei era questo e molto altro ancora.

Era la gioia personificata. Un sorriso dolcissimo su un volto da madonna. Caparbia e determinata, non si lasciava intimidire dalle difficoltà e la sua dolcezza non è mai stata per debolezza.

Sempre in prima linea nelle discussioni, difensore dei più deboli, affermava con forza le proprie opinioni ma pronta a ritrattare se si accorgeva che una sua affermazione poteva nuocere a qualcuno.

Tutti per Ale erano importanti, e spesso ci ricordava come ognuno di noi fosse indissolubilmente legato alla vita di tanti altri e come ogni nostra azione si sarebbe inevitabilmente ripercossa su tante altre vite, come un sasso lanciato in uno stagno. Così il bene e l’amore che davamo agli altri, avrebbe portato altro bene.

Ci ha fatto comprendere, a poco a poco, che l’amore è un’energia indissolubile e che la sua morte non è stata la fine della sua vita, ma ha portato tutti noi a credere fermamente che da un danno, se ci si mette d’impegno, ascoltando il cuore, liberando la mente dalle ipocrisie, può nascere qualcosa di importante e duraturo.